- - -

 

L’Agenzia delle Entrate, operativa dal 1° gennaio 2001, è una delle quattro agenzie fiscali istituite con Decreto legislativo n° 300 del 1999. E’ un ente pubblico non economico con un proprio statuto e appositi regolamenti che ne regolano l’amministrazione e la contabilità. Della sua funzione ha parlato l’attuale Direttore: la Dr.a Paola Muratori alla fine della conviviale del 12 ottobre scorso.
La sua funzione strategica, a servizio dei cittadini e a presidio della legalità tributaria, è quella di garantire il recupero di risorse per l’intera collettività, secondo criteri di efficienza, economicità ed efficacia, nel rispetto dei principi di legalità, imparzialità e trasparenza.
Sottoposta alla vigilanza del Ministero dell’Economia e delle Finanze, L’Agenzia agisce in piena responsabilità e gode di autonomia amministrativa, patrimoniale, finanziaria ed organizzativa.
I rapporti tra Ministero ed Agenzia sono regolati da una convenzione triennale, nella quale sono indicati i servizi da assicurare, gli obbiettivi da raggiungere e le relative risorse.
L’Agenzia delle entrate del FVG conta sulla collaborazione di circa 800 dipendenti.               continua

Il direttore regionale, dr.a Paola Muratori, ha ricordato che tra gli obiettivi dell’Agenzia delle Entrate, accanto all’attività di contrasto all’evasione, un ruolo importante è giocato dalla funzione di semplificazione e miglioramento dei rapporti con il contribuente; in questo senso, ha precisato lo Statuto ha migliorato la qualità del rapporto con il cittadino-contribuente e ha tolto l’alibi a chi giustificava il proprio inadempimento di natura fiscale con la farraginosità del sistema.
La relatrice ha evidenziato il recente ulteriore passo compiuto dall’Amministrazione fiscale attraverso la creazione del canale telematico CIVIS, dedicato agli intermediari per l’assistenza sulle comunicazioni di irregolarità e sugli avvisi telematici emessi a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni fiscali.
E’ passata poi ad illustrare i contenuti del recente accordo siglato fra Agenzia delle Entrate e Comune. L’accordo  prevede che il Comune partecipi all'attività' di accertamento erariale, ricevendo le somme recuperate a titolo definitivo, a seguito delle segnalazioni qualificate inviate all'Agenzia. La convenzione ha lo scopo di individuare formule organizzative e modalità  operative finalizzate a consolidare la collaborazione tra Agenzia delle Entrate e Comune. Saranno avviati controlli mirati, semplici ed efficaci, con l'utilizzo di strumenti informatici e tecnologicamente avanzati, per rendere più' efficiente l'attività' di recupero all'evasione. Nel dettaglio, il protocollo di intesa prevede lo sviluppo e l'applicazione, in collaborazione tra i due Enti, delle migliori pratiche da seguire per l'attività di accertamento e l'istituzione di un tavolo tecnico condiviso. Inoltre, l'Agenzia delle Entrate si impegna a prestare attività di assistenza, consulenza e formazione agli operatori individuati dal Comune. Quello raggiunto  non è un protocollo formale ma un accordo molto concreto, anche in termini d'investimento umano. Sul temi dell'equità, dell'eticità e non solo delle ragioni economiche la relatrice ha ricordato che la sottrazione dell'imposta significa meno servizi concreti per i cittadini e che con il nuovo accordo il comune incasserà il 100% di quanto recuperato.

Le nostre foto



Un voluminoso album multimediale per seguire da casa tutti i nostri eventi !!

Twitter news

Ultime news